Come arrivare in prima pagina su google

prima pagina su google
by

Come essere in prima pagina su Google

 

Vuoi apparire nella prima pagina su google ma non sai come fare? In questo articolo ti illustreremo le tecniche per farlo e soprattutto ti parleremo delle varie modalità per posizionare sito internet.

Posizionare siti web su Google non è sicuramente un gioco da ragazzi; tuttavia è un’impresa più che possibile!

In effetti, come dicevamo sono diversi i modi e anche le tecniche per posizionare un sito su google e variano in base a due fattori: budget e tempo.

Quando si ha un buon budget da spendere in pubblicità e si vuole guadagnare visibilità sul motore di ricerca e scalare le posizioni in poco tempo Google Ads e Google Shopping sono sicuramente le due tecniche più efficaci. Grazie a questa tipologia di sponsorizzazione online -meglio nota come pubblicità su Google– potrete comparire nelle prime posizioni della serp contraddistinte dalla classica voce “annuncio”.

Anche se Google Ads è uno strumento molto potente, è altrettanto dispendioso in alcuni settori quindi la tecnica varia in base al business e anche all’obiettivo che si vuole raggiungere.

Una delle tecniche più note e affascinanti per scalare posizioni e guadagnare un posto nella prima pagina Google è la SEO -acronimo che sta per Search Engine Optimization. Questa tecnica richiede tempistiche più lunghe ma non impone un utilizzo immediato di budget importanti. La bellezza della SEO è che a lungo andare vi permettere di guadagnare la fiducia dei lettori e del motore di ricerca, consentendovi di spendere sempre meno in pubblicità a pagamento.

Naturalmente la migliore strategia per essere primi su Google è di certo quella di unire tecniche diverse per raggiungere un obiettivo comune: la prima pagina di Google.

Quindi per capire come farsi trovare su google avrete sicuramente bisogno del supporto di un’agenzia web marketing  competente che sappia valorizzare la vostra società con strategie di digital marketing e advertising vincenti.

Richiedici una Consulenza Gratuita

Come fare per diventare primi su Google

 

 

come apparire su google

 

Spesso si incappa nell’errore di credere che scrivere qualche contenuto ottimizzato per il motore di ricerca porterà alla svolta. Attenzione perchè non è così.

Il posizionamento SEO si raggiunge grazie ad un insieme di attività differenti che, se ben studiate e applicate, possono portarvi simultaneamente a risultanti davvero strabilianti. Quindi se vi state chiedendo come apparire su google siete sulla pista giusta.

Di seguito analizziamo rapidamente 4 punti fondamentali per favorire la posizione sito su Google.

 

Quale CMS scegliere per il proprio sito web

 

Ogni volta che ci si trova davanti alla realizzazione di un sito web bisogna tener presente che il CMS scelto è fondamentale. Ogni tipologia rispecchia una finalità differente ed è bene studiare prima le differenti tipologie e poi scegliere quella più idonea per il vostro business.

Elenchiamo rapidamente le piattaforme più diffuse:

 

  • Magento, un software ideale per gli ecommerce, molto strutturato e performante ma anche complesso per chi dovrà svilupparlo. Di norma ci si avvale di esperti Magento Certified proprio per avere la garanzia di avere un ecommerce stabile e funzionante. Questo CMS è indicato per ecommerce di grandi dimensioni.
  • Prestashop, perfetto per shop online di dimensioni più contenute e meno pretenziose.

  • WordPress è il content management system più diffuso e soprattutto conosciuto sul web, perchè? Semplice, funzionale e versatile, indicato per tutte le tipologie di progetti editoriali o siti semplici; facile da modificare e dotato anche di una versione per la vendita online “WooCommerce”.

  • Joomla, più complesso di WordPress, è il CMS indicato per progetti editoriali e non più pretenziosi e complessi. Necessita di competenze di utilizzo più specifiche e consente di creare siti web con strutture più complesse del suo principale competitor.
  • Drupal è un’alternativa perfetta per grandi siti. Personalizzazione, sicurezza e ampia scelta di contenuti sono i punti cardine di questo CMS. Ben più complesso dei due content management system richiede un’ottima conoscenza della piattaforma, se la si possiede il gioco è fatto.

 

Velocità del sito

 

Il tempo di caricamento di un sito web è sicuramente uno dei fattori di ranking più importanti per portare un sito in prima pagina su Google. Se perciò ti stai chiedendo come essere primi su Google, una delle risposte è certamente la velocità. Questa caratteristica, infatti, è fondamentale per il robots del motore di ricerca, ma è anche un’importantissimo elemento di valutazione del suo sito da parte degli utenti.

Ok, la SEO è fondamentale per il tuo posizionamento in Google, ma anche la user experience e la velocità di un sito ti aiuterà in entrambi i casi. Se un utente arriva sulla vostra piattaforma e trova problemi di caricamento delle immagini o dei testi sarà invogliato ad abbandonare il sito e a rivolgersi ad uno dei vostri competitor per ottenere l’informazione che stava cercando sul web.

La velocità di caricamento consigliata? 3 SECONDI! Sembra un eccesso, ma non lo è. Provate a navigare in internet e osservate, con cognizione di causa questa volta, quale è il tempo di caricamento della pagina che state consultando. Oltre il 40% degli utenti che navigano abbandona un sito web superata la soglia dei 3 secondi, ecco quanto è importante questo fattore per il tuo posizionamento in Google e anche per il traffico del tuo sito.

 

SEO Copywriting

 

Alzi la mano chi almeno una volta ha sentito il motto “Content is the King”. Benissimo: scrivere in ottica SEO è una delle migliori strategie possibili per aiutare il vostro sito web, o quello di un cliente, ad apparire sul motore di ricerca.

Fare SEO copywriting non è un gioco da ragazzi; in effetti, bisogna:

a. conoscere bene le regole della Search Engine Optimization,
b. avere un buon intuito,
c. ottime capacità di scrittura,
d. un ampio vocabolario (che vi supporterà nella semantica)
e. saper utilizzare il Keyword Planner di Google o qualsiasi Tool di analisi Keyword.

Le keyword sono il vostro strumento più importante e le long tail sono il plus che vi permetterà di guadagnare una buona fetta di traffico.
Ottimizzare metadati e testo in ottica SEO sono i cardini del copywriting per il posizionamento sui motori di ricerca.

 

Ottimizzazione SEO

 

Ottimizzazione sito web

 

 

Ultima, ma non meno importante, c’è l’ottimizzazione SEO che vi permetterà di portare il vostro sito web in prima pagina su google.

Immagini, metadati, velocità del sito, sitemap, robots.txt, search console e molto altro ti permetteranno di ottimizzare e monitorare le vostre performance di traffico organico e incrementare l’ottimizzazione del vostro sito. In questo modo ogni singola azione vi permetterà man mano si rubare posizioni in Google e farvi spazio acquistando credibilità per il motore di ricerca e facendo brand verso vecchi e nuovi utenti.

Un SEO Specialist e un SEO Copywriter sono le figure essenziali di tutte le attività sin ora menzionate. La sinergia di queste due professioni e il costante aggiornamento daranno ottimi benefici alla vostra attività e una buona attività di reportistica e analisi delle KPI vi confermerà tutto questo.

Per approfondire ulteriormente questo aspetto dell’ottimizzazione SEO dei siti web, potete leggere l’articolo : Cos’è e come funziona il posizionamento dei siti web

Richiedici una Consulenza Gratuita

L’importanza del piano editoriale

 

piano editoriale SEO

 

Il contenuto, come si evince dai paragrafi precedenti, è uno dei cardini della SEO e l’organizzazione e la pianificazione dei contenuti è una delle parti più importanti per posizionare il proprio sito web su Google.

Perchè quindi è importante iniziare subito a creare il proprio piano editoriale, magari supportati da un professionista?

Sono tanti i vantaggi da adottare da subito questo strumento:

  • Consente di fissare degli obbiettivi concreti, ben definiti e misurabili, in modo da poter valutare analiticamente l’efficacia delle vostre strategie di marketing
  • Permette un risparmio di tempo: avere un piano giornaliero da seguire vi permette di non farvi perdere energie e risorse, con il rischio magari di raggiungere scarsi risultati per di più difficilmente misurabili. Consente in pratica di ottimizzare i tempi di lavoro, calendarizzando le attività
  • Permette di attribuire a ciascuno un ruolo e delle mansioni qualora i contenuti siano prodotti da più voci presenti nella vostra azienda
  • Aiuta ad organizzare al meglio i contenuti: avere davanti un calendario permette di variare e suddividere la tipologia di contenuti nei vari giorni della settimana

Il piano editoriale include anche l’analisi delle Keyword pertinenti dei servizi che il sito offre, più nello specifico longtail,  al settore dalle quali verrà sviluppato il calendario di pubblicazione.

Analisi e pianificazione sono due colonne portanti e non vanno mai sottovalutate, mai. Analizzare perciò il piano editoriale e le keyword scelte per essere indicizzati sul motore di ricerca vi aiuterà a migliorare non solo il posizionamento, ma anche la qualità dei contenuti che state producendo per il sito.

 

Basta essere primi su Google per fare business?

Guadagnare posizioni in SERP ed essere primi su Google basta? NO, NO, NO e…

NO!

Le dinamiche del web sono assai cambiate negli anni e prima fra tutti la SEO; una vera e propria evoluzione ha investito questa branca del web marketing: semantica, search intent, dati strutturati e qualità sono soltanto alcuni dei cardini della nuova SEO.

Se una volta la Search Engine Optimization bastava a se stessa, oggi non è più così. La SEO deve essere vista come un tassello di un puzzle, uno dei modi per posizionare il tuo sito e fare business; ma non il solo.

Avrete sicuramente sentito parlare spesse volte di strategie multichannel o del concetto di omnicanalità: ebbene sì! Il marketing a 360° gradi e la comunicazione a tutto tondo sono il segreto per fare business online.

Vediamo quali sono perciò le altri componenti del puzzle:

  • Curare social: Facebook – Instagram  – LinkedIn – Twitter e i social più adatti alla tua attivitàcon il supporto di un social media manager
  • Restare aggiornati sulle nuove tecniche e strategie web, un aggiornamento costante vi consentirà di apportare sempre nuove modifiche, di ottimizzare il vostro sito, affinare la strategia di web marketing e farà bene al vostro business;
  • Continuare a ottimizzare il sito, la SEO non si ferma mai è un vortice in continua evoluzione e ricordate: ci sarà sempre un contenuto, una pagina o un link da ottimizzare.

Richiedici una Consulenza Gratuita