Analisi dei competitors su Linkedin in pochi passi

Analisi-competitors-linkedin

Hai mai utilizzato LinkedIn per l’analisi dei competitors?

In quest’articolo andremo a svelarvi come puoi usare Linkedin per acquisire informazioni preziose sui tuoi concorrenti e utilizzare questi dati per far crescere la tua attività.

Perché dovresti fare l’analisi dei competitors su Linkedin

Ci sono molti vantaggi che derivano dall’uso di LinkedIn all’interno della tua attività, tra cui la possibilità di dare visibilità alla tua esperienza, capacità e risultati ottenuti durante la carriera; come anche condividere contenuti; o costruire rapporti e fare rete; e naturalmente l’accesso a opportunità di lavoro.

Ma il vantaggio che le persone spesso trascurano è il valore dell’utilizzo di LinkedIn come strumento di ricerca e approfondimento.

Oggigiorno, siamo tutti protesi a catturare l’attenzione del nostro pubblico su una moltitudine di canali con la difficoltà del crescente volume di contenuti diffusi.

L’analisi e il monitoraggio della concorrenza è un tema ampiamente dibattuto. Naturalmente vi sono argomentazioni a favore e contro questa pratica. Naturalmente studiare la concorrenza può distogliere l’attenzione dalla tua attività. Ma può essere un momento di enorme ispirazione e che ti fa capire come orientarti nel portare avanti il tuo business.Dopotutto, c’è sempre qualcosa da imparare.

Naturalmente se decidi di seguire i tuoi concorrenti su LinkedIn,  devi prima capire chi sono i tuoi concorrenti. Potresti avere concorrenti diretti che offrono prodotti e servizi identici o simili ai tuoi o concorrenti indiretti con cui competi per le risorse che il tuo pubblico di destinazione detiene.

LinkedIn è la più grande rete professionale del mondo con oltre 650 milioni di utenti, quindi potrai trovarvi informazioni preziose.

1. Settare la privacy prima di iniziare l’analisi dei competitors

Prima di iniziare con la ricerca dei competitor, ti consigliamo di assicurarti di regolare le impostazioni della privacy di Linkedin in modo da non condividere informazioni di valore relative alla tua attività.

Per accedere alle impostazioni relative alla tua privacy, clicca sulla foto del profilo e seleziona “Impostazioni e Privacy”. Da qui puoi modificare le informazioni relative alla privacy del tuo profilo Linkedin.

Nascondi la possibilità di vedere i tuoi collegamenti

Di default le tue connessioni di primo livello possono scoprire con chi sei collegato. Questo permette ai tuoi contatti di scorrere i tuoi contatti, e questi naturalmente potrebbero essere clienti, prospect, partner. Non puoi evitare che siano condivisi i contatti in comune ma puoi evitare che gli altri vedano gli utenti con cui sei collegato.

Questa impostazione impedisce inoltre agli inserzionisti di pubblicare annunci rivolti alle tue connessioni.

Ecco alcuni aspetti da tenere presenti riguardo alla visibilità delle tue connessioni:

  • Alcune delle tue connessioni di 1 ° grado possono sincronizzare il proprio account LinkedIn con il proprio account grazie ad un servizio partner e visualizzare queste informazioni lì a meno che non si limiti la visibilità del profilo ai servizi partner nelle proprie impostazioni di privacy;
  • Gli utenti di LinkedIn possono vedere le connessioni che confermano le tue abilità. Se si desidera mantenere le connessioni il più private possibile, è possibile modificare le impostazioni di approvazione (e non mostrarle).

Passa alla modalità privata

Nella sezione Opzioni di visualizzazione profilo, puoi scegliere se sei visibile o passare alla modalità privata. Se stai visualizzando i profili personali dei concorrenti su LinkedIn, potresti voler evitare di lasciare un’impronta nella loro sezione Chi ha visto il tuo profilo, che consente loro di sapere che stai sbirciando il loro profilo.

linkedin-modalità-privata

Durante l’analisi dei competitors, cambia l’impostazione di visualizzazione del tuo profilo in Modalità privata.

Quando sei in modalità privata guardando un profilo di una connessione di 1 ° grado, potrai guardare le loro connessioni, se non cambiato le impostazioni relative alla privacy. In quel caso la la porta è stata lasciata spalancata e tu potrai guardare i contatti della rete e potenzialmente trovare un elenco di clienti e potenziali clienti!

Suggerimento: non dimenticare di ripristinare l’opzione di visualizzazione del tuo profilo dopo la sessione di ricerca della concorrenza per assicurarti di ricevere i dettagli di chi sta visualizzando il tuo profilo (perché diventa non disponibile quando sei in modalità privata).

Disattiva l’opzione “Altri profili consultati”

Questa opzione permette agli utenti di sapere quali altri profilo sono stati visualizzati oltre al tuo.

linkedin-profili-consultati

Lasciando quest’opzione attiva nelle impostazioni relative alla privacy di Linkedin, clienti o prospect che visitano il tuo profilo potranno visualizzare una lista dei tuoi concorrenti o clienti, in maniera assai agevole!

linkedin-vistoanche

2. Seguire o connettersi con i competitor su Linkedin

Prima di tutto LinkedIn può essere considerato un luogo per fare rete e seguire aziende. Ma puoi anche seguire profili personali. Decidi chi sono i tuoi concorrenti e determina chi potresti dover monitorare collegandoti e / o seguendoli su LinkedIn.

 

Che significa Seguire su Linkedin?

Seguire qualcuno su LinkedIn ti consente di vedere i suoi post e articoli nel feed delle notizie senza dover inviare una richiesta di connessione. Tuttavia è solo quando sei connesso che puoi (potenzialmente) vedere le connessioni, come descritto sopra.

Seguire qualcuno può essere un’opzione utile, in particolare per la ricerca dei concorrenti, perché non è necessario attendere che un invito a connettersi sia accettato. Tuttavia, è importante notare che quando inizi a seguire una persona gli arriva una notifica.

Puoi anche seguire persone, aziende o argomenti andando direttamente nel discover hub di LinkedIn, che mostra le fonti consigliate da seguire.

Connettersi ai profili dei concorrenti per trovare nuovi clienti

Connettersi ai profili dei propri concorrenti può avere anche un’utilità straordinaria nell’azione commerciale. Un esempio: mettiamo il caso che state facendo prospezione commerciale e non riuscite a individuare il contatto chiave, il decisione maker dell’azienda che potrebbe diventare vostro cliente. Sapete che il vostro concorrente già lavora con il prospect e quindi molto probabilmente sarà connesso con l’azienda concorrente tramite Linkedin. Ecco, niente di più facile: vi basterà connettervi con gli stessi contatti e dare seguito all’azione commerciale!

3. Trovare profili rilevanti dei concorrenti

Esistono diverse dispositivi in Linkedin da utilizzare per fare l’analisi dei competitors. Innanzitutto diamo un’occhiata ai singoli profili e alle pagine aziendali.

Suggerimento: pianifica del tempo per acquisire informazioni sui tuoi concorrenti su LinkedIn. Puoi farlo quotidianamente, settimanalmente o forse mensilmente.

Se non sei certo di chi possano essere i tuoi concorrenti usa lo strumento di ricerca. Risulta estremamente facile trovare persone facendo ricerche per posizione lavorativa, settore e criteri tipo la grandezza della società.

Utilizzando la barra di ricerca, inserisci le parole chiave che ritieni possano essere utilizzate da qualcuno per trovare te e dai un’occhiata ai risultati. Potresti trovare concorrenti di cui non eri in precedenza a conoscenza. Preferibilmente effettua queste ricerche in modalità privata.

Quando guardi i singoli profili,troverai il percorso professionale, gli articoli e le attività precedentemente condivise, skill professionali, le referenze che hanno ricevuto e molto altro. Nella sezione finale del profilo LinkedIn personale, troverai la sezione interessi. Qui puoi vedere le pagine che questa persona sta seguendo.

Cliccando su “Vedi tutti”, troverai informazioni riguardo agli influencer e le aziende che l’utente segue, l’appartenenza a gruppi su Linkedin:

4. Analisi dei competitor tramite i contenuti del News Feed

I contenuti pubblicati e condivisi da singoli utenti, che vengono visualizzati nel News Feed sulla home page di LinkedIn e nella scheda Notifiche, possono offrire preziose informazioni sulle attività di un profilo e sulle sue attività.

Quando analizzi le notizie del feed dei tuoi concorrenti doveresti farti le seguenti domande:

  • Quali aggiornamenti hanno pubblicato le tue connessioni? Riesci a individuare a cosa si stanno dedicando in questo momento?
  • Stanno condividendo eventi di networking aziendale a cui potrebbero partecipare? Dovresti esserci anche tu?
  • Se le tue connessioni condividono contenuti, quale o chi è la fonte originale?
  • Ci sono idee di contenuto che puoi adattare per la tua attività?
  • Chi sta commentando il loro contenuto? Potrebbero essere clienti, potenziali clienti o partner? Hai connessioni in comune?

Suggerimento: poiché commentare pubblicamente su LinkedIn è molto visibile, cerca di stabile se sia meglio inviare un messaggio privato. Questo evita di  fornire informazioni a chiunque possa guardare te o la tua attività. Inoltre stabilire una relazione più personale e approfondire i dettagli tramite un messaggio privato.

5. Guarda le pagine LinkedIn della concorrenza

Nell’ottica di un’analisi della concorrenza, la visita della pagina aziendale su Linkedin non è più utile di visitare il sito web del competitor.

Ma se disponi di un account LinkedIn Premium, avrai accesso a informazioni importanti quali il totale dei dipendenti, la distribuzione dei dipendenti e la crescita del personale in base alla funzione, alle nuove assunzioni e alle posizioni aperte. Tuttavia qualsiasi pagina con meno di 30 profili di dipendenti su LinkedIn non mostrerà tali informazioni.

Seguire la pagina LinkedIn del concorrente potrà fornire alcuni spunti anche se probabilmente si tratterà di informazioni aziendali istituzionali come articoli,collegamenti a contenuti sul sito e notizie ufficiali.

 

6. Trasforma le tue analisi dei competitors in azioni di business

Come abbiamo visto su LinkedIn puoi acquisire una grande quantità di informazioni  ma affinché tali informazioni siano preziose, devono essere mirate e devono avere uno scopo. Se non sai cosa farne, è improbabile che aggiungano valore.

Nell’effettuare la ricerca utilizza la classica analisi di SWOT. Struttura una matrice 4×4 e rispondi alle seguenti domande:

  1. Punti di forza;
  2. Punti di debolezza;
  3. Opportunità;
  4. Minacce

Ricorda che i punti di forza e di debolezza dovrebbero riguardare la tua attività. Opportunità e minacce sono fattori esterni.

In seguito ti basterà porti domande tipo: “Che cosa significano queste informazioni per il mio business e il settore in cui opero?”

Considera anche come puoi sfruttare al massimo i tuoi punti di forza e minimizzare i tuoi punti deboli. Come puoi massimizzare le opportunità e gestire le tue minacce?

Infine prevedi un piano di azione: identifica che cosa dovresti smettere di fare, iniziare a fare o intensificare.

Conclusione

Analizzare i tuoi concorrenti e le loro attività su LinkedIn può rivelare preziosi spunti per la tua attività. Scopri cosa stanno facendo i tuoi concorrenti, identifica le tendenze nel tuo settore e mantieni un passo avanti rispetto ai tuoi pari.