Come ottimizzare il profilo Linkedin: 10 Best Practices.

Come ottimizzare il profilo LinkedIn

Come ottimizzare il profilo LinkedIn: troppo spesso, il profilo LinkedIn è uno strumento sottovalutato, che non si ha il tempo di curare o aggiornare. Spesso è talmente trascurato da non riflettere esattamente le effettive skills del proprietario, non mettendone in luce i lati positivi. Riuscire a mostrare le proprie abilità lavorative all’interno della tua rete professionale su LinkedIn è assolutaente necessario.

Ecco dunque 10 best practices per ottimizzare il tuo profilo LinkedIn.

Carica una foto professionale che ti contraddistingua

Come ottimizzare il profilo LinkedIn: il tuo network giudicherà la tua professionalità a partire dalla tua foto di profilo. Evita selfie, foto scattate con la webcam, foto ritagliate delle vacanze e foto scattate in salotto o in camera da letto!

Sii professionale, vesti in modo appropriato e non esitare a chiamare un professionista. Oppure scatta una foto di qualità usando una reflex su uno sfondo neutro. Ricorda anche di sorridere e mostrarti nella tua luce migliore. Trovare un lavoro significa anche e soprattutto riuscire a “sedurre” il recruiter.

Incorpora un banner per evidenziare il tuo profilo

LinkedIn ora offre di caricare uno sfondo sullo stesso modello delle copertine di Twitter e Facebook. Le dimensioni consigliate sono 1400 * 425 px. Utilizza la foto di copertina di LinkedIn come complemento per esprimere un lato di te che vuoi far trasparire.

Come ottimizzare il profilo LinkedIn

Includi un Riepilogo esaustivo

La prima sezione che un visitatore leggerà sul tuo profilo è la sezione “Riepilogo“. Deve contenere un riepilogo del tuo profilo professionale, delle tue esperienze e dei tuoi desideri.

Deve anche riflettere la tua situazione sul mercato del lavoro: alla ricerca, occupato, saltuario, etc…

Ancora una volta, evidenzia le tue qualità e i tuoi ultimi risultati. Non essere troppo lungo, il visitatore deve voler leggere la sezione “esperienza“.

Dimostra i tuoi risultati

Sia integrando i link i ad articoli su di te sia caricando un file che evidenzia il tuo lavoro, le possibilità di “dimostrare” i tuoi risultati sono numerose.

Questo è il modo migliore per mostrare la bontà del tuo lavoro. Inoltre, sentiti libero di integrare le tue presentazioni di Slideshare. S

e hai un blog o una presenza particolare sul Web, non esitare a evidenziarli.

Dettaglia le tue esperienze … e i progetti di successo

La sezione “esperienza” è ovviamente la più importante. Prenditi il ​​tempo per “taggare” le aziende se si trovano nel database di LinkedIn. Ricorda di essere conciso e dettagliare le tue mansioni principali (senza entrare in dettagli poco interessanti).

Dettaglia i tuoi progetti e i tuoi successi saranno il tuo miglior biglietto da visita: lancio del sito, aumento del fatturato, KPI centrati, etc.

Concentrati sulle tue esperienze più significative

Quando hai poca esperienza tendi ad inserire ogni cosa.

Se non sei un profilo troppo Junior e hai in mente di applicare in una grande azienda per una posizione nel management, sarebbe opportuno evitare di scrivere che hai fatto il bagnino a Ladispoli.

Non c’è nulla di male nell’aver fatto il bagnino a Ladispoli, tuttavia il riassunto delle tue esperienze deve rimanere d’impatto ed evidenziare le tue esperienze principali. E le più riuscite.

Condividi contenuti

Vediamo LinkedIn come una sorta di CV online, ma il servizio è sempre più utilizzato per la condivisione di contenuti. Senza inondare la tua rete, è comunque interessante condividere i tuoi progetti e il loro andamento. Questo aspetto contenuto della rete diventerà sempre più importante in futuro.

Mostra la tua esperienza sui gruppi nel tuo settore

I gruppi di LinkedIn non sono tutti rilevanti: molto spam, autopromozione, post non moderati … Tuttavia, alcuni gruppi mirati sono molto interessanti nel loro campo (comunicazione, digitale, risorse umane, industria …) e sono frequentati da molti recruiters o players nel settore.

Pertanto, è importante farsi notare da questi attori, pubblicando o prendendo parte alle discussioni. Ancora una volta, mostra intelligenza sociale.

L’obiettivo è fare rete, non spam.

linkedin azienda

Raccomanda i tuoi colleghi e loro ti consiglieranno

Come ottimizzare il profilo LinkedIn: anche se le raccomandazioni hanno un valore relativo, possono comunque migliorare le tue esperienze e abilità. Soprattutto se fatte da Managers di un certo livello.

Ricorda che LinkedIn è una rete SOCIALE

Comportati su LinkedIn come faresti con in vita reale: partecipa a discussioni, scambi, dibattiti … Ma fallo naturalmente. Evita di molestare i tuoi contatti perché stai cercando lavoro, sarebbe controproducente.

Facendo così, la tua rete professionale si allargherà nel tempo, alimentandola e arricchendola regolarmente.  LinkedIn sta lasciando sempre più spazio alla dimensione sociale, alla discussione e ai contenuti.

Approfittane!