Link Building: cos’è e a cosa serve

Link Building

Hai mai sentito parlare della Link Building? Sai quali benefici può comportare per la SEO se fatta nel modo corretto? In questo articolo scoprirai cosa significa e perché dovresti iniziare ad implementarla per il tuo sito web.

Definizione di Link Building

La link building viene definita come un processo di acquisizione di collegamenti ipertestuali (link) che mettono in relazione altri siti web con il proprio

I motori di ricerca individuano questi link attraverso i software chiamati web crawler, che indicizzano le pagine web nei risultati di ricerca. Gli algoritmi scansionano tutte le pagine e i relativi collegamenti per poter decidere il ranking del tuo sito web.  

Ecco perché la link building è fondamentale per la tua strategia SEO e perché dovresti tenerne conto.  

Strategia SEO e posizionamento del sito web

Prima di addentrarci nella link building e scoprire a cosa serve, vediamo alcuni fattori che concorrono al ranking della pagina web (su Google): 

  • Pertinenza: le pagine web selezionate da google per comparire per prime sono quelle che risultano più utili e rilevanti per l’utente e la sua query.
  • Sitemap: la mappa del sito viene fornita a google solitamente dal proprietario del sito web. Il motore di ricerca scansiona tutte le pagine presenti sul sito, trovando i collegamenti interni e ma anche i link obsoleti (che penalizzano la pagina). 
  • Anzianità: l’invecchiare di un sito lo rende più incline ad alzare la sua posizione, come di quelle che risiedono al suo interno. Attenzione però: vecchio non significa privo di modifiche,  ma anzi, il motore di ricerca premia gli aggiornamenti. 
  • Keyword utilizzate: sia che esse siano utilizzate all’interno dei contenuti del tuo blog, sia che si trovino nella landing page del tuo dominio, le keyword presenti influenzano il numero di possibili ricerche in cui la tua pagina web è presente.
  • Usabilità: Google premia l’esperienza dell’utente sul sito, soprattutto se semplice ed intuitivo, così come l’utilizzo di un menù di navigazione Breadcrumb.

Ci sono molti altri fattori che influenzano il ranking: Seozoom ne conta più di 200!

Se vuoi avere altre informazioni in merito al posizionamento del tuo sito web e come migliorarlo non esitare a contattarci.

Link Building Ranking GoogleVantaggi della Link Building 

Un operazione di link building può sicuramente conferire autorevolezza al tuo sito. In particolare, se ottieni backlink da siti altrettanto o addirittura più autorevoli del tuo, puoi beneficiare di un migliore posizionamento in SERP (Search Engine Results Page).  La “link equity” viene effettivamente trasferita al sito ricevente quando sussiste una coerenza semantica tra le due pagine: ad esempio una guida alla psicologia che rimanda a un sito di uno psicol0go è coerente e  attinente. 

Il motore di ricerca infatti riconosce questo link, che in qualche modo avvalora il tuo sito e ti premia ponendo il tuo sito in posizioni più alte rispetto a quelle che aveva in precedenza. 

Naturalmente il posizionamento influenzerà anche il modo in cui ti vedono gli utenti. Se il tuo sito risulta indicizzato per le keyword più importanti correlate al tuo settore, avrai modo di ottenere un maggior numero di click. La conseguenza è l’incremento del tuo CTR per i risultati organici del motore di ricerca. In altre parole, implementare il processo di link building ha come vantaggio l’aumento del traffico sul tuo sito e potrebbe aumentare le opportunità di business, di prospect e quindi il numero dei clienti. 

Questa operazione fa parte della SEO off-site, perchè agisce indirettamente sul tuo sito, ma l’attività (la creazione di backlink) viene effettuata da un dominio esterno. 

Come implementare un piano di Link Building 

Ma quindi, come si fa link building?

Abbiamo già visto qui quali sono i tipi di backlink implementabili e come cercare spazi online dove poterli richiedere. Si parla di Link Earned quando invece il sito web ottiene il collegamento naturalmente, senza manipolazioni. 

Questo significa che devi lavorare molto sui tuoi contenuti, renderli rilevanti, in modo che gli utenti che lo ritrovino siano realmente interessati e lo condividano spontaneamente proprio perché lo ritengono utile. 

Tipologie di link in ingresso e fattori di ranking

Possiamo distinguere però diversi elementi e diverse tipologie di link che influiscono ancora una volta sul ranking del tuo sito e sulle sue pagine. 

Tra questi ci sono il numero di link che rimandano al tuo sito, e al tempo stesso la qualità dei backlink e dei siti su cui vengono pubblicati. Anche qui bisogna fare attenzione: la numerosità è sì importante, ma i link cosiddetti ‘spam’ e quelli ottenuti a pagamento comportano una penalizzazione del sito. 

Un altro fattore è l’anzianità del sito da cui proviene il link, proprio come per il tuo sito, esso viene reputato più autorevole e quindi degno di fiducia. Anche l’età del link stesso è importante: Google valuta positivamente il link se più vecchio. 

Come si fa Link Building

Un nuovo elemento, diverso dai precedenti, è invece l’anchor text del link. L’anchor text rappresenta il testo all’interno del contenuto che collega le due pagine web. Attraverso di esso Google definisce l’argomento della pagina di destinazione: per questo il dominio che reindirizza l’utente dovrebbe utilizzare particolari keyword, presenti sulla tua pagina linkata. 

Infine, le diverse parti di contenuto del sito linkante non sono uguali: la parte più alta, venendo letta per prima dall’utente, è ritenuta la più importante. La rilevanza viene quindi determinata anche dalla posizione dell’anchor text all’interno della pagina linkante stessa. 

Sempre con riferimento a un link derivante da un contenuto di testo (come ad esempio l’articolo di un blog) ci sono altre variabili da tenere in considerazione per beneficiare di un buon outbound link. In particolare, sono molto importanti il numero di parole dell’articolo (meglio se maggiore di 1000) e la qualità del contenuto stesso. L’altro beneficio del link all’interno di un contenuto è quello di trovarsi appunto contestualizzato.  Al contrario un link inserito ad esempio in un elenco o in altri punti che non hanno correlazione con la pagina web linkata potrebbe avere un impatto negativo. 

Naturalmente i link devono appartenere a più fonti possibili a livello di tipologia di contenuto: da immagini, contenuti testuali o UGC (User Generated Content).

Conclusioni

Le diverse tipologie di backlink che puoi ottenere hanno conseguenze diverse sul ranking del tuo sito, ma i vantaggi sulla strategia SEO di un piano di link building ben strutturato (e non manipolato!) sono incalcolabili.

Se vuoi sapere come implementare un perfetto piano di link building e dove potresti ottenere link di qualità puoi affidarti a CULT adv e richiedere una consulenza gratuita.