Pubblicità YouTube, tutto quello che devi sapere.

Pubblicità YouTube

Pubblicità YouTube: Il gigante del broadcasting non scherza: ha oltre 2 miliardi di utenti e questi guardano in media il 50% di video in più ogni anno. Per gli advertisers e proprietari di PMI, questo dato reifica un’ottima opportunità di comunicare con la propria target audience. 

Dato che il formato ads su questa è esclusivamente video, può sembrare difficile, almeno inizialmente, cimentarsi con questo canale pubblicitario. La verità è che non dovete essere un regista cinematografico per creare un video ad utile a generare profitto per la vostra attività.

In questo articolo, ti faremo vedere come puoi utilizzare YouTube per far conoscere la tua attività. (Se invece vuoi far pubblicità su Google per la tua azienda, clicca qui).

 

Quanti formati di Youtube Ads ci sono?

Long story short: ci sono due formati di YouTube Ads principalmente: i video skippabili e i video non-skippabili.

I video non skippabili sono quei video che, lato utente, sei costretto a vedere. Possono durare dai 15 ai 20 secondi. Questa tipologia di video ad tende ad ottenere un ottimo engagement, ma anche un tasso di abbandono del video molto alto.

Bisogna stare attenti con questa tipologia: possono sembrare costrittivi e sgraditi. Però, se targetizzati bene, non rappresentano un problema per l’esperienza dell’utente.

I video skippabili sono anche chiamati TrueView. Questa tipologia di video non obbliga le persone a guardarli. Possono essere mostrati in due modi: ‘in-stream‘ e ‘in-display‘.

Tendenzialmente, i video in-display sono utilizzati per portare l’utente su un altro video, all’interno di YouTube.

Questo formato pubblicitario viene mostrato nei risultati di ricerca, nei video correlato o nei video overlays.

Questa tipologia di video ad non è assolutamente invasiva e può comunque generare ottimi risultati per la tua attività (YouTube è infatti il secondo motore di ricerca più grande del mondo, dopo Google).

I video in-streaminvece, sono delle mini-clip mostrate prima dell’inizio del video che l’utente è in procinto di vedere. Questa tipologia è la più comune, e non è così sgradita come si potrebbe pensare: uno studio ha dimostrato che il 72% degli in-stream video ads sono visti fino alla fine.

Se è la prima volta che ti cimenti nella Pubblicità YouTube, questa tipologia di formato può essere quella che fa al caso tuo, in quanto può essere utilizzata per una miriade di obiettivi.

Se vuoi inviare del traffico sul tuo sito web, devi assicurarti che il tuo sito sia in grado di acquisire una grande quantità di visitatori e garantire una UX soddisfacente. Ciò significa che il tuo sito deve essere user-friendly, ma soprattutto, deve contenere ciò che i tuoi utenti stanno cercando (hanno cliccato sul tuo video ad proprio per questo!).

A prescindere che tu usi gli skippable o i non skippable video ads, dovrai sempre monitorare gli analytics della tua campagna. Probabilmente le prime volte non partirai col piede giusto, ma se adotterai un approccio analitico a fasi del tipo:

  1. Analisi
  2. Strategia
  3. Implementazione
  4. Monitoraggio

E ripeterai questo ciclo di azioni ogni volta, l’andamento delle tue campagne andrà sempre meglio!

Se stai cercando un aiuto professionale già dall’inizio, CULT adv fa al caso tuo.

Scopri di più sui nostri servizi marketing!