Local SEO: come asfaltare la competizione localmente

local SEO

Local SEO: come asfaltare la competizione localmente

La Local SEO su Google sta diventando più competitiva che mai. Le aziende devono prendere atto della necessità di ottimizzare il proprio ranking sui motori di ricerca, specialmente a livello locale. E’ inoltre fondamentale adottare ulteriori tattiche di marketing digitale per posizionare keywords importanti e pertinenti sulla SERP a livello locale, per asfaltare la concorrenza. Vediamo quali sono le prassi più appropriate.

Trova keywords pertinenti, rilevanti, e determinanti.

Una delle prime cose che dovresti fare è scoprire con quali keywords le persone cercano per trovare la tua attività. Uno dei modi più semplici (e GRATUITI) per farlo è utilizzare uno strumento come Ubersuggest. Inserisci la parola chiave per cui ti stai cercando di posizionare: Ubersuggest lo strumento ti fornirà una sinonimi di parole chiave che potresti includere nel testo del tuo sito.

Ubersuggest ti mostra anche la competizione in lotta per quelle parole chiave: chiaramente, minore è il numero dei competitors che lottano per una certa keyword, maggiori sono le possibilità di posizionarsi per tale kw a livello locale.

Per fare un esempio, se tu avessi un ristorante a Udine che offre menu a base di pesce potresti creare una pagina sul tuo sito e ottimizzarla per la keyword “ristorante di pesce Udine” et similia.

local seo google

Ottimizza i meta tag del titolo e della descrizione

La maggior parte delle piattaforme/CMS (Content Management Systems) , come WordPress, Wix, Shopify, ecc., ti consentono di modificare i Tag Titolo e Descrizione sulle pagine del tuo sito Web. Titolo e descrizioni sono ciò che gli utenti vedono nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Per scrivere un buon copy, immagina che il title tag sia il titolo di un annuncio, e alla descrizione come il copy dell’annuncio. In sostanza, pensa a qualcosa che attirerà le persone a fare clic sulla TUA pagina nella SERP, perchè comparirà tra un mare di altre attività nei risultati di ricerca.

Quando crei il titolo e le descrizioni, chiediti: “Qual è il copy migliore per far si che questo risultato venga cliccato su Google nella SERP ?”  Rircordati che è fondamentale che ogni pagina abbia tag di Titolo e Descrizione diversi, specifici per l’argomento di quella pagina.

E’ inoltre cruciale mantenere il tag Title a circa 65 caratteri e il tag Description dovrebbe contenere circa da 160 a 320 caratteri. Se sono troppo lunghi, vedrai il tuo copy stroncato dai puntini, così: “…”. Evita che questo accada!

Usa gli Headings

Altra cosa fondamentale è l’aggiunta di headings a ciascuna pagina. I titoli sono un modo per organizzare le pagine del tuo sito web. Proprio come un sommario di un libro, è opportuno organizzare i contenuti della tua pagina in modo che sia facile da leggere per le persone. Includi sempre un’intestazione 1 (H1) e usa le parole chiave verso la parte anteriore degli H1 perché Google considera gli H1 più importanti di alcuni altri elementi della pagina. (Usa solo UN H1 su ogni pagina.) Il resto delle intestazioni sotto il tuo H1 dovrebbero essere H2, H3 e H4.

Proprio come un capitolo di un libro, il titolo del capitolo sarebbe H1 e tutte le intestazioni di supporto in quel capitolo apparirebbero come “sottotitoli” (H2-H4). Poiché molte persone non conoscono questo trucco – e quanto sia importante se usato correttamente – questo è un modo semplice per migliorare il SEO del tuo sito.

Richiedi Google My Business e altre directory

Molte aziende non sanno che Google offre una scheda GRATUITA sul loro motore di ricerca. Se non ne approfitti, probabilmente i tuoi concorrenti sono più avanti di te. Per iniziare, devi richiedere e verificare la tua scheda di Google My Business. Per vedere se la tua attività è già nel database di Google, fai clic sul pulsante “Visualizza la mia scheda” e inserisci il nome, la città e lo stato della tua attività.

Se la tua attività non viene visualizzata, significa che la tua azienda non è elencata e dovresti aggiungerla, per asfaltare la competizione a livello locale.

Dopo aver inserito le informazioni di base, è necessario ottimizzare la scheda di Google My Business aggiungendo:

  1. CTA per richiedere messaggi
  2. Descrizione dell’attività
  3. Video
  4. Fotografie
  5. Richiedi recensioni online
  6. E altro!

Chiedi recensioni ai clienti

Ottenere recensioni da clienti soddisfatti o clienti è un altro modo per rankare meglio nella SERP. Le recensioni positive sono inoltre un noto fattore SEO! Molte aziende non vogliono chiedere una recensione da un cliente perché hanno paura del rifiuto – non esserlo! Uno studio di BrightLocal ha rilevato che il 68% delle persone lascerà una recensione se gli viene chiesto.

Per creare un collegamento diretto alla tua scheda di Google My Business per farti lasciare una recensione, procedi nel seguente modo:

  1. Sul tuo computer, cerca la tua attività su Google.
  2. Trova la tua scheda di attività commerciale
  3. Fai clic su Scrivi una recensione.
  4. Copia e incolla l’URL che vedi nella barra degli indirizzi.
  5. Puoi quindi dare alle persone quell’URL diretto per lasciare una recensione su Google.

Ogni volta che qualcuno lascia una recensione, assicurati di rispondere e ringraziarlo per il feedback, sia esso positivo o negativo. Ricordati che ogni touchpoint pubblico con il cliente contribuisce a migliorare o peggiorare la percezione che gli utenti hanno della tua attività.