Google Meet: adesso è gratuito per tutti!

Google Meet: adesso è gratuito per tutti!

Google Meet è ora gratuito

Google ha deciso di rendere gratuito Meet, la sua piattaforma di videoconferenza. Per organizzare una videochat di gruppo con Meet, devi solo avere un indirizzo Gmail. L’accesso gratuito prevede un numero di partecipanti fino a 100 persone. Google, però, limiterà le sessioni gratuite a un’ora, a partire dal 30 settembre.

Per arginare la diffusione del coronavirus, centinaia di migliaia di persone lavorano in smartworking (e organizzano aperitivi virtuali). I team si incontrano per scambiare opinioni utilizzando diverse piattaforme di videoconferenza: Microsoft Teams e Skype sono solamente alcuni dei competitors più famosi di Google Meet Il servizio era precedentemente disponibile per i titolari di account G Suite.

Google Meet

La risposta strategica di Google a Zoom

Ma di fronte al successo strepitoso di Zoom, che ha causato molti problemi tecnici, comportando il rilascio di alcuni aggiornamenti cruciali per il corretto funzionamento dell’applicazione, Google ha risposto rendendo gratuito Meet, di fatto arginando il vantaggio competitivo gradualmente acquisito da Zoom recentemente. Per iniziare ad utilizzare Meet con i tuoi colleghi di lavoro, tutto ciò di cui hai bisogno è un account Gmail.

Google Meet

Google Meet: fino a 100 partecipanti, molto più di Zoom.

Meet, precedentemente riservato ai titolari di account G Suite, offre già tutto ciò che ti aspetteresti da una piattaforma competitor come Zoom o Microsoft Teams (soprattutto in termini di protezione dei dati e accesso riservato alla room di videoconcorrenza, cose su cui Zoom ha avuto qualche problemino).

E il numero di partecipanti può raggiungere 100 persone. Il servizio è disponibile tramite un browser o un’applicazione iOS o Android. Normalmente per le riunioni gratuite è previsto un limite di 60 minuti, ma questa limitazione è attualmente sospesa. E rimarrà tale fino al 30 settembre. Sono ovviamente permessi e incentivati collegamenti tra Meet e altri componenti software di Google, in particolare Google Calendar per la gestione di riunioni e inviti. Google sta anche migliorando il servizio per gli abbonati G Suite, per non danneggiare gli utenti che precedentemente usufruivano di Meet pagando una certa somma,

Essi possono infatti organizzare incontri con 250 partecipanti e possono effettuare streaming live con 100.000 spettatori contemporaneamente. Alcuni servizi esclusivi saranno infatti riservati solo alle aziende iscritte a G Suite.