Aprire un ecommerce: 10 vantaggi della vendita online

aprire un ecommerce

 

Se vendere su internet è diventato ormai un pilastro dell’economia, è perché i vantaggi di aprire un ecommerce sono diversi e tutti interessanti. In questo articolo osserveremo i più salienti, dai quali qualsiasi genere di commercio può trarre beneficio.

 

 

aprire negozio online

Abbattere i costi: aprire un negozio online

Aprire un’attività commerciale tradizionale comporta dei costi che non sempre si è pronti a sostenere. Occorre trovare un locale, comperarlo, oppure pagare un affitto. Bisogna considerare la necessità di pagare le utenze, assumere personale, disporre arredamento ed attrezzature.

Per non parlare delle assicurazioni e dei costi per la messa in sicurezza dei locali.

Se invece si opta per aprire un ecommerce, ovviamente tutti questi costi vengono azzerati.

Anche la pubblicità e la gestione dell’inventario diventano meno onerose in un negozio virtuale.

 

Confort dell’e-commerce

Il confort, la comodità, è un vantaggio fondamentale per vendere prodotti online. Forse è IL vantaggio. Molte volte un acquisto è determinato e incoraggiato proprio dalla situazione di relax in cui si trova un potenziale compratore.
In molti casi, il compratore ha sempre preferito l’autonomia d’acquisto, piuttosto che passare per il venditore/rappresentante. Pensiamo soltanto a quando abbiamo desiderio di curiosare in pace tra gli scaffali di un qualunque negozio, per ponderare un acquisto, e veniamo invece attanagliati dalla commessa che a tutti i costi vuole influenzare i nostri acquisti.

Online si può comodamente consultare il catalogo, trovando schede tecniche, foto, disponibilità e giacenze, prezzi. Ma non solo, si può controllare lo storico degli acquisti passati e le tempistiche della spedizione.

I prezzi, sommati a costi di spedizione e tasse, risultano trasparenti nella loro totalità. Il cliente è consapevole di quello che acquista, così in molti casi si sente portato ad effettuare spese più grandi (stock di prodotti invece che singoli pezzi) e dall’altra è incentivato a fare ulteriori nuovi acquisti. Nella pratica questo si traduce nel rinnovo dei contratti di fornitura e in un legame distributore-cliente che può durare anche anni.
Infine, ma non in ordine d’importanza, c’è il non dover subire orari tassativi dei negozi tradizionali, né essere soggetti alle bizze del meteo. E’ molto facile che in un giorno di pioggia o di calura eccezionale, un utente non abbia voglia di uscire a comperare un qualunque prodotto. La possibilità di acquistare con un click, dunque, è nella sua semplicità la chiave di volta del successo della vendita online.

 

Vendere direttamente ai tuoi clienti

La vendita online non conosce intermediazione. I brand, grandi e piccoli, possono oramai vendere direttamente al consumatore. Negli ultimi anni, sono molti i casi in cui marchi attivi solo online hanno sorpassato di gran lunga altri molto noti nello stesso settore, presenti sul territorio con dei negozi tradizionali.
Allo stesso tempo, un aiuto valido negli acquisti e soprattutto addentro alle abitudini delle persone, è dato dalle chat. La chat è un modo immediato e semplice per comunicare con i venditori, in modo che il cliente abbia le informazioni di cui necessita nel momento in cui ne ha bisogno, e tutto questo può generare soltanto reazioni positive.

Un ramo dell’e-commerce decisamente in ascesa è dato dalla vendita tramite i social. Questa possibilità crea relazioni ancora più dirette tra brand e clienti/utenti, e i vantaggi che rappresenta per le aziende sono molto competitivi. Anche il Costumer Care sui social network ha vita facile, grazie alla possibilità di gestire il servizio post vendita in modo tempestivo e informale, strategico e giammai improvvisato.

 

aprire un ecommerce 10 vantaggi

Immediatezza di comparazione

Altro punto decisamente a favore di chi decide di vendere prodotti online è la rapidità di comparazione. Nessuna fila da fare, nessun girovagare tra gli scaffali: i migliori siti ecommerce sono strutturati in modo tale da proporre loro stessi delle alternative al prodotto che si sta cercando. Questo permette, laddove sussistano delle incertezze da parte del potenziale compratore, di guidarlo verso il prodotto che più si avvicina alle sue esigenze. Molto probabilmente, da qui il passo all’acquisto sarà breve.

 

vendita online

Vendere 24 ore su 24

La realizzazione di siti ecommerce va affidata ovviamente ad agenzie di web marketing capaci di gestirne le funzionalità. Essi vanno costruiti in modo tale che siano piacevoli da esplorare. Debbono anche essere continuamente aggiornati sulle novità: oltre che sui nuovi prodotti anche su metodi di pagamento e spedizione sicuri e veloci.

Un sito ecommerce è un negozio che non chiude mai. Se un negozio tradizionale apre in media per nove ore, una vendita online gode di ben quindici ore al giorno in più per espandere i propri affari.

 

Spedizione in 24 ore

La distanza oggettiva tra venditore e compratore, che rimane lo svantaggio principale del negozio virtuale rispetto a quello tradizionale, ha trovato una strada risolutiva. La consegna dei prodotti in 24 ore ha permesso ai clienti Prime di Amazon di scegliere l’acquisto online per prodotti di necessità non immediata.

Se acquistare un pc online costa meno che presso un negozio tradizionale e i tempi di attesa per riceverlo sono limitati alle 24 ore, è chiaro che la scelta cadrà sull’acquisto online.

 

Profilazione cliente: raccogliere dati e informazioni preziose sui tuoi clienti

Le tecnologie per raccogliere dati sui propri clienti sono diverse. La maggior parte degli ecommerce più affermati, fa uso di algoritmi che permettono di profilare con una certa precisione i clienti del proprio ecommerce.

In questo modo, essi saranno indirizzati proprio ai prodotti che cercano o che potrebbero interessarli aumentando notevolmente le conversioni.

Con la profilazione cliente è possibile effettuare attività di email marketing specifiche suggerendo al cliente proprio i prodotti che ha visitato in precedenta.

Da uno studio risulta che le email personalizzate hanno tassi di conversione 6 volte più alti e tassi di clic unici superiori del 41% rispetto alle email non personalizzate.

Strategie di marketing

Bisogna tenere presente che i costi per la pubblicità online, in generale, sono peraltro molto più bassi che sui canali tradizionali. Google Ads offre la possibilità di comparire con il proprio negozio online su diverse tipologie di inserzioni; inoltre è decisamente utile tenere un blog aggiornato sulla propria attività commerciale, adeguatamente ottimizzato per una buona presenza online.

Il remarketing è una tecnologia basata sui cookie. Funziona tramite un piccolo codice che il sito ecommerce rilascia al browser quando entra un visitatore. Quando questi visita altri siti, questo codice (cookie) fa in modo che egli visualizzi annunci relativi al sito che ha generato il codice. In questo modo, il prodotto che ha cercato e non ancora acquistato, continuerà a proporsi, ad indurlo a visitare di nuovo il sito e magari a finalizzare l’acquisto.

Offrire sconti e promozioni riservate e personalizzate

Conoscere i propri utenti in base agli strumenti descritti e ad altri ancora, permette di proporre anche sconti e promozioni ad hoc. Va da sé che uno sconto generico su un prodotto a caso, difficilmente incontrerà proprio il cliente interessato. Altra storia quando il prodotto che l’utente ha cercato, gli compare in un’inserzione scontato della metà, magari mentre naviga su un social network in completo relax.

Pubblico di clienti potenzialmente infinito

L’e-commerce oltre che nell’ambito B2C, si sta sviluppando bene, inoltre, anche in ambito B2B, quello in cui le aziende si relazionano con altre aziende. Pensiamo solo a quanto si siano velocizzate e semplificate le operazioni di fornitura per le catene di grande distribuzione. L’assottigliamento dell’intermediazione del venditore, poi, determina anche un abbassamento dei costi di gestione ed un miglioramento generale delle performance dell’esercizio commerciale.

Il settore, quindi, diventa sempre più competitivo. Due cose sono fondamentali per riuscire ad emergere: avere delle buone idee per aprire un negozio online e affidarsi a dei professionisti della realizzazione siti ecommerce.